⏱️ < 1 ' di lettura

La celebrazione della grandezza arriva dal riflesso di chi lo osserva da vicino. Jannik Sinner numero 1 al mondo dal 4 giugno, grazie al suo cammino in Roland Garros e al tempo stesso per il forfait contemporaneo di Nole Djokovic. Sta di fatto che Sinner in cima alla classifica Atp segna sia la storia, ma anche traccia il futuro di chi dovrà sfidarlo per contendergli lo scettro. “Affrontarlo ora è una delle sfide più difficili. Fa tutto benissimo ma soprattutto sai già che dovrai correre una maratona”. Le parole arrivano direttamente da Carlos Alcaraz, amico e rivale al tempo stesso del tennista altoatesino.

Alcaraz celebra Sinner numero 1 al mondo

Alcaraz lo die chiaramente, parlando di Sinner nuovo numero 1. “Sì, sono queste le sfide che adoro e il confronto con lui mi spinge a crescere ancora”. Detto da uno che deve giocare la semifinale di Roland Garros la dice lunga sul valore di Sinner, guarda caso suo avversario proprio nel prossimo match. “Oggi è il miglior tennista del mondo”, ha aggiunto Alcaraz. “Sta giocando il miglior tennis di tutti. In passato abbiamo giocato delle grandi partite, ad altissimi livelli, e sono onorato di avere nel circuito un giocatore simile”.

Roland Garros, le parole di Alcaraz sulla sfida a Sinner

Alcaraz entra ancora di più nel merito: “Il confronto con lui mi spinge a crescere ogni giorno, a dare il cento per cento e soprattutto a essere un tennista migliore. L’avvicinamento a un incontro con Sinner non è uguale agli altri. Sono sincero: da parte mia ci sarà maggiore nervosismo, perché attualmente è una delle sfide più difficili in assoluto, come dice anche la classifica che lo vedrà diventare numero uno”.